Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Incontri sonori – concerto di Mattia Mazzola – sassofono e Roberto Ghilarducci – pianoforte

Maghi

L’Istituto Italiano di Cultura presenta il progetto Incontri sonori, che nasce con l’intento di promuovere l’arte musicale italiana all’estero. Gli interpreti sono musicisti italiani, tra cui un compositore, appartenenti a generazioni e a zone geografiche diverse ma accomunati dall’amore per la musica.

L’incontro fra i due artisti, provenienti da esperienze musicali diverse, è stato caratterizzato dalla commistione e trasmigrazione di due generi musicali: quello classico e il jazz. Questo concerto rappresenta un percorso sonoro che si snoda attraverso vari continenti: ha inizio in Europa, con P. Iturralde sfiora i Paesi balcanici, fino a giungere in Medio Oriente, con le caratteristiche Songs Ebraiche del compositore italiano R. Y. Moretti.

 

Mattia Mazzola – sassofono

Roberto Ghilarducci – pianoforte

Con la partecipazione di Serena Chillemi

 

Programma

P. ITURRALDE       Pequeña Czarda

P. ITURRALDE        Suite Hellénique

Kalamatianos
Funky
Valse
Kritis
Kalamatianos

 

Y. MORETTI        Quattro Songs ebraiche

Kaddish
Techinnà
Shir Kuzari
Duetto

 

R. GHILARDUCCI

Domenica mattina

Malinconia

Devil’s Dance

In viaggio

Il giardino segreto

Renaissance

Milonga

 

Ingresso libero, registrazione obbligatoria presso Eventbrite >>>

Luogo della manifestazione: Istituto Italiano di Cultura, Hermann-Schmid-Straße 8, 80336 Monaco di Baviera

 

 

Mattia Mazzola – sassofono

Diplomatosi in sassofono classico all’età di 18 anni presso il conservatorio di Messina sotto la guida del M° Gianfranco Brundo, nel 2012 Mattia Mazzola ha conseguito presso lo stesso conservatorio il diploma accademico di II livello in sassofono classico indirizzo interpretativo e nel 2015 il diploma accademico di II livello in didattica dello strumento. Nel 2021 ha conseguito il diploma accademico di II livello in sassofono jazz presso il Conservatorio di Livorno sotto la guida dei M° Dario Cecchini e Piero Bittolo Bon.

Inoltre Mazzola ha seguito diversi seminari con vari sassofonisti (classici e jazz), tra i quali Arno Bornkamp, Matteo Sabattini, Maurizio Gianmarco, Ben Van Gelder. Ha ottenuto numerosi primi premi in qualità di solista, duo di sassofoni e quartetto di sassofoni in diversi concorsi nazionali: Concorso Amigdala, Concorso Agimus, Concorso Benedetto Albanese, Concorso Placido Mandanici. Nel 2012/2013 è stato musicista per Costa Crociere.

Ha eseguito diversi concerti in Italia e all’estero (Stati Uniti, Canada, Germania, Azerbaijan) collaborando con vari musicisti e varie formazioni e si è esibito in diverse manifestazioni e teatri nazionali ed internazionali (Ital Canada Fest, International Jazz Day, Flicorno D’oro, Feste Archimedee, Baku jazz center, Lucca Jazz Donna; Teatro Antico di Taormina, Scalinata di Noto).

Tra le varie formazioni e i vari musicisti con cui ha collaborato si segnalano: Orchestra del Teatro Vittorio Emanuele di Messina, HJO jazz orchestra, Horizon Quartet, Quartetto di Sassofoni Megara, Marco Panascia, Mauro Grossi, Franco Santarnecchi, Piero Frassi, Michela Lombardi, Ute Lemper, Machan Taylor, Nello Salza, Chiara Galiazzo, Simone Cristicchi, Scott Page, Gary Wallis. Vincitore del Concorso a cattedra 2016, ha insegnato presso il Liceo Musicale di Siracusa dal 2015 al 2017 e dal 2017 è titolare della cattedra di sassofono presso il Liceo Musicale di Lucca.

 

 

Roberto Ghilarducci – pianoforte

Diplomato in Pianoforte nel 1989 con il massimo dei voti presso l’Istituto Musicale “L. Boccherini” di Lucca sotto la guida della Prof.ssa M.G. Belli consegue successivamente, presso il Conservatorio “G. Puccini” della Spezia, il Diploma in Didattica della Musica, il Diploma di II livello per la formazione dei docenti di strumento musicale e il Diploma Accademico di II Livello in Discipline musicali ad indirizzo interpretativo-esecutivo nella classe del M° Vincenzo Audino. Nel 1990 risulta unico vincitore italiano di una borsa di studio assegnata durante i “Corsi Internazionali di Perfezionamento” di Bergamo tenuti dal M° Marek Jablonsky (Polonia). Si perfeziona successivamente con i Maestri Shuku Iwasaky (Giappone), e Maria Golia completando la sua formazione artistica a Milano con Vincenzo Balzani. Approfondisce gli studi relativi alla Didattica della Musica seguendo i corsi di Mario Piatti, Annibale Rebaudengo, Giovanni Piazza, Paola Buzzoni, Remo Vinciguerra, Jane Bastien, Ciro Paduano, Marcella Sanna, Paola Della Camera e Mauro Montanari.

Premiato in concorsi nazionali, egli è stato invitato a suonare, come solista e in formazioni cameristiche, per varie rassegne e società artistiche esibendosi in molti teatri italiani. Nel 1994 collabora con l’Orchestra Sinfonica “H. Swarowsky” di Milano diretta dal M° Julius Kalmar (Austria) per l’esecuzione integrale dei concerti per pianoforte ed archi di J. S. Bach. Nel 1997 partecipa alla 3° Edizione del Festival Internazionale “Anfiteatro Jazz” di Lucca in duo pianistico condividendo il concerto con il pianista M. Petrucciani. Negli anni 2000 è chiamato a collaborare con le reti Mediaset e con la casa cinematografica “Titanus” per la realizzazione di alcune scene cinematografiche. Dal 2017 collabora con la “Tuscan Chamber Orchestra” diretta dal M° Antonio Aiello. Dal 2003 si dedica alla composizione dopo aver iniziato gli studi presso il Conservatorio “G. Puccini” della Spezia. Alcune sue composizioni vengono scelte per la realizzazione di cortometraggi. Ha al suo attivo numerose pubblicazioni: con la casa editrice Rugginenti di Milano, la raccolta “Suggestioni per pianoforte” e il brano “On the Street”; con la casa editrice Da Vinci Publishing di Osaka (Giappone) il trittico per pianoforte a quattro mani dal titolo “Metamorhposis” (2020) inserito nel CD “Fluendo” (2021) per l’etichetta Da Vinci Classic; i brani “Audacia” e “Obsesión” (2021) per 2 pianoforti a otto mani; la raccolta “Il giardino segreto” (2022) per violino e pianoforte e il brano “In viaggio” (2022) per flauto e pianoforte. E’ docente di Pianoforte presso il Liceo Musicale “A. Passaglia” di Lucca; inoltre insegna presso il “Centro Studi Musicali” di Forte dei Marmi (Lucca). Oltre all’attività didattica e concertistica è spesso invitato come giurato a presiedere concorsi pianistici nazionali.

 

  • Organizzato da: Istituto Italiano di Cultura
  • In collaborazione con: Forum Italia e.V.