Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

ILfest 2024 – Italienisches Literaturfestival München

image ILfest 24

#DestinazioneFrancoforte

Umani si diventa, l’umanità è un tirocinio di esito incerto. E al tirocinio contribuisce non poco la letteratura con le sue oscillazioni tra commento e sgomento”. *

Vivere è un continuo processo di definizione, di noi stessi e dell’altro da noi. Indagare il nostro essere umani significa riflettere sulle relazioni tra noi e gli altri – partner, genitori, figli, società, anche la natura. È nel confronto con le diversità altrui che scopriamo e rafforziamo la nostra individualità e impariamo a convivere con i nostri lati oscuri, riconoscendoli negli altri. La letteratura ci permette di entrare nella vita degli altri, di superare la separazione dall’altro per rispondere alla domanda: Chi sono io? Chi sono gli altri? Chi è l’Altro?

La risposta dipende spesso da ciò che sperimentiamo nell’infanzia. L’amore può per eccesso trasformarsi nel suo opposto, chiudendoci in relazioni claustrofobiche che ci tolgono spazio, e sfociare in rifiuto, odio e perfino violenza, come purtroppo vediamo troppo spesso.
La qualità delle nostre relazioni in famiglia fa di noi adulti più indipendenti ed aperti o più paurosi e chiusi. Che tipo di linguaggio usiamo o non usiamo trasmette il nostro modo di essere umani. Tutto ciò si riflette nel rapporto che la società ha verso gli altri, il diverso, l’estraneo.

La lingua ha il potere di creare realtà, la letteratura è lo strumento sia per capire il proprio mondo che per conoscere l’Altro da noi. E in questo risiede il fascino che la parola scritta esercita, sullo scrittore non meno che sul lettore.

(*Domenico Starnone, L’umanità è un tirocinio, Einaudi 2023)

 

Programma

 

Venerdì 26 aprile

19.00 Apertura
Domenico Starnone, L’umanità è un tirocinio, Einaudi

 

Sabato 27 aprile

10.30 Weltkinder: Lettura in Italiano / Vorlesen auf Italienisch per bambini 4-6 anni con Roberta Grasso, Stadtbibliothek Neuhausen

11.00 Giuseppe Antonelli, Dall’e-taliano a all’IA-taliano, le nuove sfide della tecnologia

15.00 Laura Pigozzi, Amori tossici, Rizzoli

ore 17.00 Jana Karšaiová, Divorzio di velluto, Feltrinelli

19.00Carlo Lucarelli e Harald Gilbers, ovvero del giallo storico

 

Domenica 28  aprile

11.00Nell’officina dei traduttori – workshop di traduzione con traduttori letterari tedeschi e partecipazione del pubblico

14.00Nicolò Moscatelli, I calcagnanti, La nave di Teseo

15.30Maddalena Vaglio Tanet,Tornare dal bosco, Marsilio

17.00 Alba De Cespedes / Sibilla Aleramo / Elsa Morante
con Julia Eisele, Maja Pflug e Silvia Di Natale

 

Gli eventi sono in italiano con traduzione in tedesco.

Per ulteriori informazioni https://ilfest.de/it/chi-siamo-italienische-home/

 

Luogo della manifestazione:
Neuhauser Trafo, Nymphenburgerstr. 171a
80634 Monaco di Baviera

 

Biglietti

10,- € biglietto singolo adulti (per un evento)
8,- € biglietto studenti – solo alla cassa con un documento universitario
34,- € biglietto giornaliero sabato
34,- € biglietto giornaliero domenica

Qui potete acquistare un biglietto >>>

 

ILfest – Italienisches Literaturfestival München è organizzato da Elisabetta Cavani/ItalLIBRI e Istituto Italiano di Cultura, sotto il patrocinio del Consolato Generale d’Italia di Monaco di Baviera. È sostenuto dal Kulturreferat der Stadt München.

Gli sponsor: Air Dolomiti, Studio Italiano, Münchner Stadtbibliothek, Circolo Cento Fiori, Lions München Mediterraneo

Partner mediatico: Adesso

 

Immagine de ILfest 2024 di illustracarte.it