Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Dacia Maraini »L’amore rubato« (Rizzoli, 2012) a Monaco di Baviera

In lingua italiana e tedesca

Sono tutte qui le donne raccontate da Dacia Maraini, in questo piccolo libro importante. Sono qui a mostrarci qualcosa di intimo, qualcosa di
necessario e doloroso. Le donne di Dacia sono forti, hanno lottato, a
volte hanno perso ma non si sono mai arrese. Le protagoniste de L’amore rubato
combattono una battaglia antica e sempre attuale. In tutte queste
storie affilate e perfette, dure e capaci di emozionare e indignare,
Dacia Maraini racconta di un mondo diviso fra coloro che vedono
nell’altro una persona da rispettare e coloro che considerano l’altro un
oggetto da possedere e schiavizzare.
 
Dacia Maraini è una della
più importanti autrici italiane contemporanee. È nata a Fiesole, nei
pressi di Firenze, ed è cresciuta in Giappone fino al 1946. Dagli anni
Sessanta pubblica opere per il teatro, raccolte di poesie e romanzi.
Oggi vive a Roma. Ha vinto numerosi premi, tra cui il premio Strega. I suoi romanzi sono stati tradotti in oltre 20 lingue

Organizzatori:
Istituto Italiano di Cultura, Istituto di Filologia Italiana
dell’Università Ludwig-Maximilian di Monaco di Baviera, Centro
Linguistico dell’Università Friedrich-Alexander di Erlangen-Norimberga,
Società Dante Alighieri di Norimberga e.V., Istituto di Filologia
Moderna – Romanistica dell’Università Julius-Maximilian di Würzburg,
Filologia Romanza dell’Università di Eichstätt-Ingolstadt e Forum
Italia e.V.

  • Organizzato da: Istituto Italiano di Cultura e altri (vedi testo)
  • In collaborazione con: