Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

I bambini di Moshe. Con Sergio Luzzatto

Data:

15/11/2018


I bambini di Moshe. Con Sergio Luzzatto

Sergio Luzzatto racconta l'avventura di un numero sorprendente di bambini ebrei, scampati alla Soluzione finale e rifugiati nell'Italia della Liberazione: circa settecento giovanissimi polacchi, ungheresi, russi, romeni, profughi dopo il 1945 tra le montagne di Selvino, nella Bergamasca. E racconta l'avventura di Moshe Zeiri, il formidabile ebreo galiziano che, ponendosi alla guida dei bambini salvati, consentirà loro di rinascere da cittadini del nuovo Israele. Questa è la storia di una redenzione. Tragicamente privati di una famiglia, di una casa, di una lingua, irreparabilmente derubati di ogni loro passato, gli orfani della Shoah vedono dischiudersi, grazie agli emissari sionisti, la prospettiva di un futuro nella Terra promessa: un futuro da costruire tutti insieme, maschi e femmine, come in una grande famiglia riunita in un «kibbutz Selvino». A ottant'anni dalle leggi razziali italiane, e a 70 dalla nascita di Israele. 

Sergio Luzzatto (Genova, 1963) ha studiato alla Scuola Normale Superiore di Pisa e alla Scuola Superiore di Studi Storici di San Marino, Insegna Storia Moderna all'università di Torino. Tra i suoi libri più noti: Il corpo del duce (Einaudi, 1998); L’altro Cristo. Padre Pio e l’Italia del Novecento (Einaudi, 2007); Bonbon Robespierre (Einaudi, 2009); Partigia. Una storia della Resistenza (Mondadori, 2013). Vive a Ginevra. Il 15 ottobre da noi.

 
Modera Emanuela Perna
 
 
 
 
 
 
In lingua italiana e tedesca
 
 
 
 
 
 
 
 
In collaborazione con la Europäische Janusz Korczak Akademie
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Informazioni

Data: Gio 15 Nov 2018

Orario: Dalle 18:30 alle 20:00

Organizzato da : Istituto Italiano di Cultura

In collaborazione con : Europäische Janusz Korczak Akademie; Forum Italia e.V.

Ingresso : Libero


Luogo:

Istituto Italiano di Cultura, Hermann-Schmid-Str. 8, 80336 München

1174